Benefici dello zenzero, cumino e aneto…

Lo zenzero è considerato una spezia quasi miracolosa dalla medicina tradizionale ayurvedica. Si tratta di un alimento dalle spiccate proprietà depurative, che può essere assunto sia fresco che in polvere e che è ritenuto in grado di contribuire alla riduzione di cellulite, gonfiori e ristagni. Favorisce la digestione, combatte i bruciori di stomaco e può essere utilizzato per la preparazione di infusi indicati sia per stimolare il buon funzionamento dell’apparato digerente, sia per combattere il raffreddore.

Cumino

Il cumino è  in grado di stimolare il nostro metabolismo. Inoltre possiede la capacità di ridurre i fenomeni fermentativi che possono avvenire durante la digestione di alcuni alimenti, con particolare riferimento a cibi ricchi di zuccheri, carboidrati e lieviti. I semi di cumino possono essere utilizzati per la preparazione di tisane e di infusi che stimolano la digestione e riducono il gonfiore addominale, oltre che per insaporire svariate pietanze.

Aneto

L‘aneto è una pianta aromatica spontanea originaria del nord Europa. E’ considerato in grado di svolgere un’azione diuretica e disintossicante. Il suo sapore può avvicinarsi in parte a quello della menta e dell’anice. In erboristeria ne vengono utilizzati i semi per la preparazione di infusi consigliati per agevolare la digestione, in caso di crampi allo stomaco, per placare il singhiozzo oltre che a contribuire al corretto svolgimento delle funzioni metaboliche da parte dell’organismo.

 

 

Facebook Comments